Uomo lucertola di Lee County – Lizard Man

Apuniani, la razza Extraterrestre del Perù
Gli Apuniani la razza Extraterrestre del Perù
16/05/2017
Astronauti del futuro: extra small e a prova di radiazioni
Astronauti del futuro: extra small e a prova di radiazioni
19/05/2017
Uomo lucertola

Uomo lucertola di Lee County è il nome attribuito ad un presunto umanoide, avvistato più volte, e che sarebbe vissuto fra il 1988 ed il 2005 in una palude di Lee, contea della Carolina del Sud.

Uomo lucertola

Uomo lucertola di Lee County (Lizard Man) – L’uomo lucertola è descritto come bipede, alto circa due metri e dieci, di corporatura robusta, con occhi rossi che emettono luce e il corpo ricoperto da squame verdi. Ai piedi e alle mani avrebbe tre artigli, che si terminerebbero con una parte più scura.

La strana creatura sarebbe stata avvistata per la prima volta in assoluto il 29 giugno 1988. Christopher Davis era un 17enne che viveva a Lee, e mentre stava tornando dal lavoro attorno alle 14.00 riferì di aver visto questa creatura nella palude. Davis sarebbe rimasto bloccato nella palude a Scape, zona mineraria, perché l’auto aveva una gomma bucata. Mentre stava cambiando una ruota, avrebbe udito dei rumori strani e quindi avrebbe visto quella strana creatura umanoide provvista di squame. Al che Davis, secondo il suo racconto, sarebbe subito tornato in macchina.

Il racconto di Davis comunicato alle autorità della zona fu il seguente: “Ho guardato indietro ed ho visto qualcosa avvicinarsi attraversando il campo verso di me. Era circa a 20 metri e ho visto i suoi occhi rossi emettere luce. Mi sono agitato nell’automobile e come niente l’ho bloccata, la cosa ha afferrato la maniglia del portello. Potei vederlo dal collo giù – le tre barrette grandi, i chiodi neri lunghi e la pelle di con squame verdi. Era forte ed arrabbiato. Ho osservato dal mio specchio ed ho visto una sfocatura di colore verde. Ho visto i suoi artigli, e a quel punto, la creatura è saltata sopra l’automobile. Ho pensato di aver sentito un grugnito poi guardando dal lato posteriore ho visto le squame del mostro, che si sono arricciate nel tetto. Ho accelerato e effettuato manovre per distrarre la creatura”.

Effettivamente sopra il tettuccio dell’auto del 17enne vennero trovati dei graffi e delle botte, mentre lo specchietto sinistro era danneggiato. Queste erano le uniche presunte prove del passaggio del mostro. Davis descrisse l’uomo lucertola come un bipede che quindi camminava su due gambe, alto più di due metri. Robusto, con occhi rossi, ed il corpo coperto da squame verdastre, avrebbe avuto tre artigli sia sulle mani che sui piedi.

La creatura venne avvistata anche il mese dopo, e si seguirono diverse segnalazioni con chiamate alla polizia, ritenute fatte da persone sufficientemente affidabili. Si iniziò a credere che, escluso il caso della follia collettiva, potesse trattarsi di un orso molto grosso o di un animale simile.
Lo sceriffo effettuò dei calchi a terra di alcune impronte che ricordavano l’animale con tre dita. Alcune impronte raggiungevano i 36 cm di lunghezza, e vennero inviate all’FBI perché gli scienziati non capivo di cosa fossero.

Il Dipartimento delle Risorse Marine della Carolina del Sud decretò che quelle impronte non erano di nessun altro animale conosciuto.

Il 5 agosto un aviatore di nome Kenneth Orr disse di aver avvistato sulla statale 15 un uomo lucertola. Orr portò anche delle scaglie e delle quantità di sangue alla polizia, ma la sua dichiarazione venne ritenuta non attendibile perché probabilmente fatta per tenere alta la curiosità sull’argomento.
Nell’ottobre del 2005 una donna che viveva a Newberry, in Carolina del Sud, disse alla polizia di aver avvistato due creature fuori dalla sua casa, simili all’uomo lucertola. L’ufficiale di polizia non la prese sul serio e ci scherzò sopra.

La leggenda dell’uomo lucertola portò dei grandi flussi turistici nella zona, e venne anche fissata una ricompensa di un milione di dollari per chi catturasse vivo l’animale, che però non venne più avvistato dal 2005 in poi.

Fonte: ilparanormale.com
Fonte IGM: r.ddmcdn.com