Spazio profondo un viaggio di sola andata

Robert Bauval Egitto nuove impronte degli Dei
Robert Bauval Egitto nuove impronte degli Dei
19/11/2015
Re Artù sulle tracce del sovrano tra il Mito e la storia
Re Artù sulle tracce del sovrano tra Mito e storia
21/11/2015
Spazio profondo un viaggio di sola andata

Spazio profondo un viaggio di sola andata – L’universo è vasto, impressionante, sorprendente! Per un esploratore spaziale si tratterebbe di un viaggio di sola andata, dove nessuno ha mai osato avventurarsi, unitevi a questo viaggio virtuale nei luoghi più pericolosi e minacciosi dell’universo.

Spazio profondo

Spazio profondo un viaggio di sola andata – Lo spazio cosmico (da qui in avanti chiamato spazio) è il vuoto che esiste tra i corpi celesti. Non è completamente vuoto, ma contiene una bassa densità di particelle: soprattutto plasma di idrogeno ed elio, radiazione elettromagnetica, campi magnetici e neutrini. La teoria suggerisce che contenga anche materia oscura e energia oscura.

Nello spazio intergalattico, la densità della materia può essere ridotta a pochi atomi di idrogeno per metro cubo. La temperatura di base, come fissato dalla radiazione di fondo lasciata dal Big Bang, è di soli 3 K; al contrario, le temperature nelle corone delle stelle possono raggiungere oltre un milione di kelvin. Plasma con una densità estremamente bassa e temperatura alta, come quelle del medium intergalattico tiepido-caldo e del medium tra ammassi di galassie, rappresenta la maggior parte della materia barionica comune nello spazio; concentrazioni locali si sono evolute in stelle e galassie.

Lo spazio intergalattico occupa la maggior parte del volume dell’universo, ma anche le galassie e i sistemi stellari sono composti quasi interamente da spazio vuoto. I viaggi spaziali sono ancora limitati alle vicinanze del sistema solare; il resto dello spazio, a parte l’osservazione passiva con telescopi, rimane inaccessibile all’uomo.

Lo spazio è l’approssimazione naturale più vicina ad un vuoto perfetto. Non ha attriti significativi, permettendo a stelle, pianeti e lune di muoversi liberamente lungo le proprie orbite ideali. Tuttavia, anche il più profondo vuoto di spazio intergalattico non è privo di materia, in quanto contiene alcuni atomi di idrogeno per metro cubo.

A confronto, l’aria che respiriamo contiene circa 1025 molecole per metro cubo. La bassa densità della materia nello spazio significa che la radiazione elettromagnetica può viaggiare a grandi distanze senza essere dispersa: mediamente il cammino libero medio di un fotone nello spazio intergalattico è di circa 1023 km, o 10 miliardi di anni luce. Nonostante ciò, l’estinzione, che è l’assorbimento e la dispersione di fotoni da parte di polveri e gas, è un fattore importante in astronomia galattica e intergalattica.

Fonte: wikipedia.org