La sonda Parker Solar Probe è l’oggetto più vicino al sole mai creato dall’uomo

cercasi payload destinazione Luna
AAA cercasi payload destinazione Luna
31/10/2018
Via Lattea riflessa sulla Luna
Via Lattea riflessa sulla Luna
02/11/2018
sonda Parker Solar Probe

Parker Solar Probe è appena diventato detentore del record per l'approccio più vicino al Sole di un oggetto creato dall'uomo. L'astronave ha superato il record attuale di 42.72 milioni di chilometri dalla superficie del Solare il 29 ottobre 2018, intorno alle 01:04 pm EDT (18:04 ora italiana) orario confermato dal team Parker Solar Probe.



Dopo le recenti immagini scattate dalla sonda, nelle quali sono visibili la Terra e Luna, Parker Solar Probe stupisce ancora, settando un nuovo record: Il precedente detentore di questo primato è stato il velivolo-sonda Helios 2, nell'aprile 1976. Il Project Manager Andy Driesman, del Johns Hopkins Applied Physics Laboratory di Laurel, nel Maryland ha commentato: "Sono passati solo 78 giorni da quando Parker Solar Probe è stata lanciata, e ora siamo più vicini alla nostra stella di qualsiasi altro veicolo spaziale della storia".
Ma c'è di più: Si prevede inoltre che Parker Solar Probe possa battere il record per il veicolo spaziale più veloce nella storia proprio in queste ore, anche se le verifiche potranno richiedere tempo. Il record attuale per la velocità eliocentrica è di 246.960 chilometri all'ora, fissato sempre da Helios 2 nel 1976.

Parametri come traiettoria e velocità sono misurati periodicamente: Il team di Parker Solar Probe esegue queste misurazioni periodiche utilizzando la Deep Space Network della NASA, una rete internazionale di radiotelescopi. Il funzionamento è semplice: Il DSN invia un segnale al veicolo spaziale, che poi lo ritrasmette indietro, consentendo al team di determinare la velocità e la posizione della nave spaziale in base agli intervalli di tempo che intercorrono tra invio e ricezione. L'ultima misurazione è avvenuta di recente: La velocità e la posizione di Parker Solar Probe sono state calcolate utilizzando dati raccolti il 24 ottobre scorso.
La parte ancora più interessante della missione sta per arrivare: Parker Solar Probe inizierà il suo primo incontro solare il 31 ottobre, continuando a volare sempre più vicino alla superficie del Sole fino a raggiungere il suo primo perielio (il punto dell'orbita più vicino al Sole) intorno alle 10:28 di sera orairo EST (le 15:28 in Italia) il prossimo 5 novembre. La navicella spaziale affronterà condizioni termiche estreme, e radiazioni molto intense, fornendo nello stesso tempo l'opportunità di poter osservare, come mai prima d'ora, una stella in manierà così ravvicinata.

Tuttavia, la NASA scrive che la sonda è destinata ad infrangere il suo stesso record: Arriverà a 6.16 milioni di chilometri dalla superficie del Sole, nel 2024.

Fonte: everyeye.it - Autore Giovanni Ferrandes
Fonte in lingua originale: nasa.gov
Fonte IGM: princeton.edu