La capsula del tempo di Nixon ha connessione extraterrestre?

La misteriosa roccia di Al Naslaa dall'enigmatica spaccatura
La misteriosa roccia di Al Naslaa dall’enigmatica spaccatura
17/02/2018
Starlink il primo test della rete satellitare per internet ultraveloce
Starlink il primo test della rete satellitare per internet ultraveloce
20/02/2018
La capsula del tempo di Nixon ha connessione extraterrestre?

In un episodio di Dark Journalist, l’ex informatore segreto di Huston Plan, Robert Merritt, è apparso per la prima volta in pubblico per rivelare i suoi tre incontri con il presidente Richard Nixon avvenuti in una profonda cavità sotterranea ricavata sotto la Casa Bianca!



Stando alle sue incredibili affermazioni, Nixon era venuto in possesso di una capsula del tempo che nascose assieme ad altre informazioni segrete relative alla politica della Casa Bianca e questo dopo lo scandalo Watergate.

Il presidente Nixon, nel confidarsi con Robert Merritt gli avrebbe rivelato un messaggio che volle leggere ad alta voce prima di sigillarlo definitivamente negli inaccessibili locali della Casa Bianca affinché le generazioni future sapessero la verità.

La lettera conteneva delle informazioni riservate secondo le quali, i militari degli Stati Uniti erano venuti in contatto con un essere extraterrestre che custodivano sotto la loro protezione.

Gli scienziati di Los Alamos avrebbero infine imparato a comunicare con l’essere extraterrestre sviluppando una vasta conoscenza scientifica grazie a questa interazione, che li aiutò a raggiungere una tecnologia molto avanzata e ottenere grandi risultati scientifici.

Sempre secondo alcune indiscrezioni, Nixon disse a Merrit di consegnare una copia a Henry Kissinger in modo che quelle informazioni non andassero perse. Durante una riunione a tarda notte nei sotterranei della Casa Bianca, il presidente Nixon confeziono’ un pacchetto contenente la lettera da consegnare a Merritt al quale gli chiese di agire come un messaggero segreto in modo da agire in tutta sicurezza nel recapitare il messaggio destinato all’allora consigliere per la sicurezza nazionale, Henry Kissinger.
Nixon confidò a Merritt che solo lui e Kissinger erano a conoscenza dell’esistenza della lettera e che essa non avrebbe dovuto cadere in alcun modo nelle mani dell’FBI o della CIA.

Nixon sviluppò una grande fiducia nei confronti di Merritt, che aveva designato come agente segreto per il programma Huston Plan Ultra Secret, un’unità segreta di intelligence gestita direttamente dalla Casa Bianca per eseguire operazioni di Black Ops e sorveglianza contro i nemici politici di Nixon.

Durante la sua lunga esperienza come funzionario clandestino per conto delle varie agenzie di intelligence, Merritt era stato nominato come agente segreto al fine di ottenere del materiale compromettente e file riservati, tramite i quali ricattare i senatori e i membri del Congresso.

Merritt era stato ingaggiato come informatore segreto anche dalla CIA, dall’FBI e dall’ATF ritrovandosi suo malgrado sotto i riflettori durante le lunghe udienze del Watergate, per poi apparire successivamente sulle prime pagine del New York Times. Alla fine, Merritt fu costretto a scomparire dai riflettori della vita pubblica e rimanere in silenzio pena l’incolumità della sua stessa vita.

Fonte: misteroufo.blogspot.it
Fonte IGM: it.wikipedia.org
Può interessarti anche: Perché gli UFO sono invisibili all’occhio umano?