Kennedy e la premessa di invasione aliena

Culto del Cargo
Culto del Cargo e Antichi Astronauti
16/03/2016
Alieni distruttori di Marte
Alieni distruttori della civiltà di Marte ?
19/03/2016
Kennedy il presidente e gli alieni

Kennedy e la premessa di invasione aliena – Il presidente John Fitzgerald Kennedy il 22 novembre del 1963 avrebbe dovuto tenere un discorso ma quel giorno Kennedy fu ucciso mentre sfilava fra la folla con la sua auto. Fu solo l’atto di un folle o esistono altre terribili verità dietro quell’inatteso omicidio?

Kennedy

Kennedy e la premessa di invasione aliena – Che Kennedy fosse al corrente della questione UFO è comprovato da numerosi documenti non più TOP SECRET e da alcune interessanti testimonianze. In un rapporto firmato Allen W.Dulles (allora direttore della CIA) e datato 5 Novembre 1961 si parla esplicitamente delle intercettazioni di Ufo da parte dell’aviazione statunitense, del famoso Project Blue Book e di come il Majestic-12 intraprendesse alcune attività di sviluppo tecnologico per lo sfruttamento dell’Energia atomica sin dal 1954.

Da un memorandum scritto da Kennedy il 12 Novembre del 1963, dieci giorni prima del suo assassinio, indirizzato al direttore della CIA (allora James Angleton), avente per oggetto il “Riesame delle classificazioni di tutti i files del reparto spionaggio UFO riguardante la sicurezza nazionale”, si evince la volontà di Kennedy di divulgare ad una più ampia cerchia di funzionari del governo, e quindi in seguito al popolo, la verità sugli oggetti volanti non identificati. Inoltre, il riesame dei dati (cita il documento), avrebbe coinvolto anche la NASA.

L’anno prima, e precisamente l’1 Agosto del 1962, veniva trovata uccisa nella sua villa a Los Angeles, l’attrice Marylin Monroe che proprio con JF Kennedy (ed in seguito anche con Robert, il fratello del presidente) cominciò una “scomoda” relazione sentimentale. La frequentazione cominciò nel 1954 e si svolgeva con incontri clandestini al Carlyle Hotel di New York. Le difficoltà di tale relazione erano,ovviamente, legate alla politica e all’immagine del presidente. Nel corso della sua relazione con l’attrice, Kennedy le rivelò inopportunamente moltissime informazioni top secret riguardanti il panorama politico mondiale e, soprattutto, la questione UFO e Alieni.

Premessa di invasione aliena: Questo è il discorso che JFK intendeva fare e che doveva avviare ufficialmente la Seconda Venuta, se non fosse stato assassinato.

Presidente Kennedy: “Miei concittadini, popoli del mondo, oggi annunciamo il viaggio in una nuova era. Un’era, quella dell’infanzia dell’umanità, volge verso la fine e sta per iniziare una nuova era. Il viaggio di cui parlo è pieno di sfide sconosciute, ma io credo che tutti i nostri “ieri”, tutte le lotte del passato, non erano altro che la preparazione della nostra generazione alla vittoria. Cittadini del mondo, noi non siamo soli. Dio, nella sua infinita saggezza, ha pensato bene di popolare il suo universo con altri esseri, creature intelligenti come siamo noi stessi. Con quale autorità posso affermare ciò? Nell’anno 1947, le nostre Forze Militari recuperarono, nel desolato deserto del New Mexico, i resti di un velivolo d’origine sconosciuta. La scienza, ben presto aveva determinato che questo veicolo proveniva dagli spazi estremi dell’universo. In seguito il nostro governo è entrato in contatto con i costruttori di questo veicolo spaziale.

Benché queste informazioni possano sembrare incredibili – e piuttosto terrificanti – vi chiedo di non accoglierle con irragionevole paura o pessimismo. Quale vostro Presidente vi assicuro che questi esseri non intendono farci del male. Al contrario, essi promettono di aiutare il nostro paese a vincere i nemici dell’umanità intera, sparsi ovunque: la tirannia, la povertà, la malattia, la guerra.

Abbiamo constatato che essi non sono i nostri avversari, bensì i nostri amici. Insieme a loro possiamo creare un mondo migliore. Tuttavia, non posso assicurarvi che la via da percorrere sia priva di inciampi e passi falsi. Ma credo fermamente che abbiamo trovato il vero destino del popolo di questo grandioso paese: guidare il mondo in un futuro meraviglioso. Nei giorni, settimane, mesi a venire verrete a sapere di più su questi visitatori, sul perché essi sono qui e sul perché i nostri leader vi hanno tenuto nascosto così a lungo la loro presenza. Vi chiedo di guardare il futuro non con timore bensì con coraggio. Perché, nella nostra epoca, possiamo realizzare l’antica visione della pace sulla Terra e prosperità per tutta l’umanità. Dio vi benedica”.

Autore: Francesco Dioniso
Fonte: invasionealiena.com