Il 6 gennaio è attesa la prima eclissi solare del 2019

Sonda Chang'e-4
La Cina sulla faccia nascosta della Luna
03/01/2019
Tess i primi tre pianeti extrasolari
Il satellite della Nasa Tess fa tris
09/01/2019
6 gennaio eclissi parziale

Il 6 gennaio si verificherà la prima delle tre eclissi solari che andranno in scena nel 2019. la Luna passerà tra la Terra e il Sole, oscurando quest'ultimo solo parzialmente. L'evento, però, non sarà visibile da tutto il pianeta: per non perderselo, infatti, sarà necessario trovarsi in alcune regioni dell'Asia, come Cina, Giappone, Corea o Russia orientale.



L'eclissi vista dall'Asia
L'evento astronomico potrà essere osservato in gran parte dell'Asia orientale. Una delle località privilegiate da cui apprezzare l'eclissi parziale sarà la città di Harbin, nel nord est della Cina, dove ogni anno a gennaio va in scena il festival del ghiaccio, giunto alla sua 35esima edizione nel 2019. Qui il culmine dell'eclissi sarà raggiunto alle 8:52 locali quando il Sole verrà oscurato per il 37%. Anche dal Giappone sarà visibile l'eclissi, in particolare dall'Osservatorio Astronomico Nazionale a Mitaka, fuori Tokyo. Il sito specializzato Space.com riporta gli orari di culmine dell'eclissi nelle principali città asiatiche interessate dall'evento: a Pechino occhi puntati verso il cielo alle 8.34 del mattino, a Seoul alle 9.45 e a Tokyo alle 10.05. Il suggestivo alone nero sul sole si potrà vedere anche dalla parte più occidentale dell'Alaska, poco prima del tramonto (del 5 gennaio).
L'eclissi nella Russia orientale
L'eclissi parziale di Sole del 6 gennaio sarà visibile anche da uno dei luoghi più freddi del nostro pianeta: il villaggio di Ojmjakon, nella Siberia nord-orientale. Qui le temperature possono arrivare anche a 50 gradi sotto lo zero. Secondo quanto scrive Forbes, alle 11:29 locali del 6 gennaio, da questo luogo si dovrebbe vedere un Sole oscurato al 60%.

Gli appuntamenti astronomici dell'anno
L'eclissi parziale del 6 gennaio sarà solo la prima delle sei che avverranno in questo 2019. Tra il 20 e il 21 gennaio, a seconda del fuso orario, ci sarà un'eclissi lunare totale, apprezzabile dalle Americhe e dall'Europa occidentale. Per ammirare un'eclissi di Sole totale, invece, bisognerà pazientare fino al 2 luglio e trovarsi in Cile o Argentina. Due settimane più tardi, il 16 luglio, ci sarà un'altra eclissi di luna, questa volta parziale, mentre l'11 novembre il disco del Sole verrà oscurato parzialmente dal transito di Mercurio. Infine, il 26 dicembre 2019, ci sarà una eclissi solare anulare (in cui la Luna è troppo distante dalla Terra perché il suo cono d'ombra oscuri completamente il sole) visibile dall'Arabia Saudita, dal Qatar, dagli Emirati Arabi Uniti, dall'Oman, dall'India meridionale, dal nord dello Sri Lanka, dall'Indonesia e da Singapore.

Fonte: tg24.sky.it
Facebook Comments
//]]>