Geroglifici alieni scolpiti sul Pianeta Rosso

Umanoide di Atacama presunta creatura aliena?
Umanoide di Atacama presunta creatura aliena?
28/11/2015
Area 51 uno dei luoghi più famosi e più segreti del mondo
Area 51 uno dei luoghi più famosi e più segreti del mondo
01/12/2015
Geroglifici alieni scolpiti sul Pianeta Rosso

Geroglifici alieni scolpiti sul Pianeta Rosso – Una foto scattata dalla sonda terrestre Curiosity sembra mostrare delle incisioni su una roccia marziana molto simili ad antichi geroglifici alieni.

Geroglifici alieni

Geroglifici alieni scolpiti sul Pianeta Rosso – Forse è stata distrutta da un cataclisma cosmico, oppure da una terrificante guerra nucleare su scala planetaria, ma una civiltà altamente evoluta è certamente esistita su Marte migliaia di anni fa.

Ne sono convinti i cacciatori di anomalie aliene, i quali sono certi di aver individuato un numero abbastanza cospicuo di indizi a favore della loro tesi. L’ultima prova da loro raccolta rappresenterebbe addirittura quella decisiva per convincere l’intera comunità scientifica terrestre dell’ipotesi “civiltà marziana”.

Le incisioni lineari sarebbero dunque la testimonianza di una scrittura in uso da una civiltà extraterrestre esistita su Marte migliaia (o forse milioni) di anni fa, in qualche modo molto simile a quelle terrestri.

Anzi, i teorici della cospirazione e degli antichi astronauti ritengono che le prime civiltà comparse sulla Terra si siano sviluppate in contemporanea con quelle su Marte, in quanto esisteva un legame tra i due pianeti della cui esistenza solo ora si sta cominciando a prendere coscienza.

Naturalmente, gli scettici sostengono che i presunti geroglifici non siano altro che la trama naturale delle rocce e come ormai si fa ogni volta che si intravede un’anomalia su Marte si tira in ballo il fenomeno della “pareidolia”, il nuovo totem degli studiosi ortodossi!

Ad ogni modo, la presunta scrittura aliena è solo l’ultima di una serie di anomalie scovate dai cacciatori di alieni, tutte prove che Marte è stato in un lontano passato un pianeta florido e ricco di vita.

Fonte: ilnavigatorecurioso.it

SAPEVI CHE ….

Marte fu scovato per la prima volta nella storia dal telescopio di Galileo Galilei, nel lontano 1610. Nel corso del secolo, poi, furono individuati i suoi poli ghiacciati. D’altronde è il pianeta del Sistema Solare più vicino al nostro, quindi anche la tecnologia del diciassettesimo secolo, tra l’altro opera del grande fisico italiano, fu sufficiente per dimostrarne l’esistenza.

Fonte: nextme.it