Cratere Aristarchus una possibile base aliena

Antichi giapponesi Ainu
Antichi giapponesi o extraterrestri ?
25/07/2016
Number Stations
Number Stations le onde misteriose
05/08/2016
Cratere Aristarchus una possibile base aliena

Cratere Aristarchus – Secondo alcuni ricercatori Aristarchus non è un semplice cratere lunare ma una vera e propria base extraterrestre.

Cratere Aristarchus

Cratere Aristarchus è situato sull’altopiano di Aristarco, un’area sopraelevata che contiene diverse formazioni di origine vulcanica, come rime sinuose. La zona è anche conosciuta per il gran numero di fenomeni lunari transitori documentati, come ad esempio le recenti emissioni di gas Radon misurate dalla sonda Lunar Prospector. La regione dell’altopiano di Aristarco è conosciuta come un sito in cui sono stati rilevati molti fenomeni lunari transitori. Questo tipo di eventi si manifesta in vari modi, tra cui l’oscuramento e il cambiamento di colore della superficie lunare; una loro catalogazione mostra che più di un terzo degli eventi maggiormente attendibili proviene proprio da questo cratere. Nel 1971, quando l’Apollo 15 passò 110 km sopra l’altopiano di Aristarco, fu rilevato un significativo aumento dell’emissione di particelle alfa che si ipotizzò fosse dovuta al decadimento del radon 222, un gas radioattivo con un periodo di dimezzamento di soli 3,8 giorni. La sonda Lunar Prospector ha successivamente confermato questa ipotesi. L’osservazione di fenomeni transitori potrebbe essere spiegata sia da una lenta e impercettibile diffusione del radon sulla superficie del cratere, che da distinti eventi esplosivi.

Il cratere Aristarchus è chiaro abbastanza da essere visibile ad occhio nudo e ancor più attraverso l’uso di un telescopio.Abbiamo raccolto diversi filmati nel corso degli ultimi anni a riguardo,notando che sempre da questo preciso punto hanno avuto origine molte anomalie. Gli stessi astronauti , Buzz Aldrin e Neil Armstrong ebbero una strana esperienza proprio in questa zona lunare.

Nel cerchietto rosso in alto a sinistra è evidenziato il cratere “Aristarchus”

Nel cerchietto rosso in alto a sinistra è evidenziato il cratere “Aristarchus”

Secondo un racconto della Associated Press del 20 luglio 1969, gli astronauti avvistarono luci inquietanti all’interno di questo cratere dove il loro lander lunar sarebbe dovuto atterrare il giorno successivo.Nel loro primo giro attorno al cratere Aristarchus, Armstrong descrisse una misteriosa luce brillante sulla parte interna del cratere,situata a nord del loro percorso di volo. Neil ha riferito che sembrava possedere una sorta di fluorescenza e il cratere risultava molto luminoso. Armstrong confermò:”Quella zona è decisamente più brillante di qualsiasi altra cosa che posso vedere. La moltitudine di colori osservati non sembrano provenire da una zona particolare all’interno del cratere, è molto inquietante.”

La luna potrebbe nascondere più di quello che ci è stato detto.Perchè le missioni su di essa sono state bandite? Chi ha interferito in tutto ciò? Forse è quel qualcuno che vediamo in questi filmati, una presenza che non vuole che venga turbata la quiete dagli umani. La stessa che è rimasta spettatrice dello sviluppo dell’umanità e probabilmente ci ha aiutato nei momenti difficili della nostra storia, insegnando probabilmente la conoscenza e la scienza al genere umano, anche se tutto ciò viene continuamente negato da chi sa e deriso dagli stolti.

Fonte 1: wikipedia.org
Fonte 2: segnidalcielo.it
Fonte IGM: stargazing.net
; segnidalcielo.it