Cipro il caso dell’ufo luminoso intercettato dall’aviazione

Universo parallelo io ci sono stata la storia di Lenia Barcía
Universo parallelo io ci sono stata la storia di Lenia Barcía
20/09/2017
I raggi cosmici hanno un'origine extragalattica
I raggi cosmici hanno un’origine extragalattica
22/09/2017
Cipro il caso dell'ufo luminoso intercettato

Cipro il caso dell’ufo luminoso intercettato dall’aviazione
L’aviazione satunitense e britannica avrebbe avvistato degli UFO, i file sono stati secretati, ma i loro racconti no.

Cipro il caso dell’ufo luminoso intercettato dall’aviazione – Il 19 ottobre del 1982 un RC-135 dell’Usaf era impegnato nel Mediterraneo per monitorare l’attività dei sovietici in quel posto. La base Raf di Troodos a Cipro intercetta un messaggio radio inviato dall’aereo americano dove l’equipaggio chiede aiuto perché si troverebbero davanti ad un oggetto che appariva completamente ricoperto di luci lampeggianti. L’incidente di Cipro durò circa 90 minuti, intervennero anche due F14 Tomcat della Us Navy e un F4 Phantom della Raf in aiuto dell’aereo americano. Quando l’UFO vide avvicinarsi i tre aerei, immediatamente si diresse verso le coste dell’Africa. I piloti dei caccia avrebbero sempre affermato di non aver visto quello che sarebbe accaduto. Furono analizzati anche i tracciati radar, le trascrizioni e i messaggi d’allarme ma tutto il materiale scomparve misteriosamente.

La Raf liquidò la questione dichiarando che l’UFO era stato semplicemente un miraggio prodotto dalle luci della costa del Libano e di Israele. Molto spesso ancora oggi accadono fatti misteriosi che restano senza una spiegazione certa da perte degli studiosi come ad esempio il cratere gigante che si è aperto nel suolo siberiano.

Ancora oggi il mistero avvolge i fatti di Cipro

David Clarke, docente di giornalismo alla Sheffield Hallam University, avrebbe raccontato nel suo blog la vicenda per dichiarare come incidenti di incontri ravvicinati di presunta origine aliena vengano presi sul serio dai governi di tutto il mondo, in questo caso da quello degli USA e da quello britannico, e di come eventuali prove vengano occultate o addirittura distrutte. Per anni infatti il Ministero della Difesa avrebbe dichiarato che non era possibile rendere pubblici i documenti poiché erano stati conservati in un edificio ricco di amianto e che era quindi ragioni di salute e di sicurezza non sarebbero stati pubblicati.

Per l’insistenza continua di giornalisti da tutto il mondo dal 2009 al 2013 alcuni documenti furono pubblicati. Solo poche settimane fa sono stati resi pubblici gli ultimi documenti, tutti meno i 3 che riguardavano i fatti di Cipro. Molti scienziati sarebbero sicuri attraverso lo studio delle loro teorie che gli extraterrestri sarebbero già arrivati nel nostro sistema solare, ma nello stesso tempo fatti così importanti non vengono resi pubblici. Nessuno ancora oggi è disposto a parlare di quell’incidente e tutto il mondo si chiede con insistenza per quale motivo.

Fonte: blastingnews.com
Fonte IGM: misterobufo.corriere.it