Astrolabio delle navi di Vasco Da Gama trovato a largo dell’Oman

Scarabocchi marziani
Scarabocchi marziani: i graffi del Pianeta Rosso
03/11/2017
Documento della CIA parla di piramidi e civiltà estinte su Marte
Documento della CIA parla di piramidi e civiltà estinte su Marte
04/11/2017
astrolabio

Astrolabio delle navi di Vasco Da Gama trovato a largo dell’Oman
Astrolabio è il più antico strumento di navigazione al mondo. Recuperato al largo dell’Oman e datato fra il 1495 e il 1500.

Astrolabio delle navi di Vasco Da Gama trovato a largo dell’Oman – Quando i sub l’hanno trovato sotto la sabbia nelle profondità del mare dell’Oman erano certi di aver scoperto qualcosa di prezioso, ma non certo di così raro. Quell’astrolabio, databile fra il 1495 e il 1500, è infatti il più antico strumento di navigazione del mondo. Il “disco”, dal diametro di 17,5 cm, veniva utilizzato in passato per misurare l’altezza del sole durante i grandi viaggi esplorativi delle navi: questo reperto, scoperto nel 2014 dalla missione guidata da David Mearns, si crede appartenesse addirittura alla nave Esmeralda, una delle imbarcazioni della spedizione del celebre navigatore portoghese Vasco Da Gama, il primo a navigare dall’Europa all’India.

L’Esmeralda naufragò durante una tempesta nell’Oceano indiano nel 1503 e al largo delle coste dell’Oman, tre anni fa, gli archeologi marini hanno recuperato circa 3000 differenti reperti, tra cui il prezioso astrolabio. “È davvero un grande privilegio trovare qualcosa di così raro, qualcosa di così storicamente importante e che sarà studiato dalla comunità archeologica” ha detto Mearns alla Bbc. Il disco, spesso poco meno di 2 millimetri, “aveva due emblemi significativi notati appena lo abbiamo recuperato” spiega.

Uno, subito riconosciuto, ero uno stemma portoghese mentre l’altro, analizzato in un secondo momento, era il simbolo personale di Dom Manuel I, re del Portogallo. Questo secondo stemma è stato fondamentale anche per datare l’oggetto intorno al 1500. Dopo anni di indagini sui reperti oggi il lavoro di scansione laser eseguito dall’Università di Warwick ha definitivamente decretato che il manufatto è realmente un astrolabio dell’epoca: grazie allo scanner sono state infatti individuate linee e tracce sul disco, separate di 5 gradi, che servivano per misurare l’altezza del Sole durante la navigazione e per determinare dunque la posizione della barca in mare. Secondo l’emittente britannica i ritrovamenti di astrolabi sono rarissimi, tanto che soltanto 108 “pezzi” sono stati finora recuperati e catalogati. Quest’ultimo sarebbe dunque i più antico fra gli astrolabi rinvenuti.

“Sappiamo che doveva essere stato realizzato prima del 1502, perché fu allora che la nave lasciò Lisbona. E sappiamo che Dom Manuel non è diventato re fino al 1495: l’astrolabio non avrebbe mai portato l’emblema prima che venisse incoronato. Dunque, crediamo sia databile fra il 1495 e il 1500, anche se non sappiamo l’anno esatto. Ora – conclude entusiasta Mearns – speriamo di riuscire a trovarne altri”.

Fonte: repubblica.it – Autore Giacomo Talignani
Fonte IGM: bbc.com