Arriva il treno volante

Prove della vita su Marte cancellate dalle sonde Viking?
Prove della vita su Marte cancellate dalle sonde Viking?
13/08/2018
Colonizzare la Luna per arrivare a Marte
Colonizzare la Luna per arrivare a Marte è rischioso?
16/08/2018
treno volante

Dalla stazione all'aeroporto, rimanendo comodamente seduti: il nuovo treno volante pronto a rivoluzionare i sistemi di trasporto



Il treno passa a prendervi alla stazione, arriva in aeroporto, viene “agganciato” a un paio di ali ed è pronto a prendere il volo. Detta in questo modo sembra la trama di un film di fantascienza. Eppure c’è già chi sta progettando questo sistema potenzialmente rivoluzionario per gli spostamenti aerei.

Si chiama “Link&Fly” ed è il nuovo prototipo di treno volante presentato dalla società francese Akka Technologies. In realtà è un ibrido tra treno ed aereo, perché è dotato sia di ruote in grado di viaggiare su binari che di ali, applicabili al mezzo soltanto quando dovrà alzarsi in volo.
L’obiettivo è quello di facilitare lo spostamento dei passeggeri dal luogo di residenza all’aeroporto, accelerare i tempi di attesa negli scali e agevolare le operazioni di imbarco. In questo modo i passeggeri potrebbero salire sul treno dalla stazione più vicina, arrivare in aeroporto e partire. Tutto questo senza muoversi dal loro posto. Il treno-velivolo potrà trasportare 162 passeggeri, e i sedili potranno essere spostati per trasportare merci. Con ali e motori avrà un’apertura alare di circa 49 metri, con 34 metri di lunghezza e 8 di altezza.

Certo c’è il problema dei controlli di sicurezza prima dell’imbarco, che secondo Akka Technology potranno essere effettuati dal personale addetto attraverso una scansione della retina dei passeggeri, durante il viaggio verso l’aeroporto.
“Dopo l’auto elettrica, la prossima grande rivoluzione riguarderà gli aeroplani” ha detto l’amministratore delegato di Akka, Maurice Ricci, che punta a conquistare le grandi società costruttrici di aeromobili, come la Boeing Company e altre compagnie asiatiche potenzialmente interessate.

D’altronde molte aziende stanno pensando a come espandere il loro business sugli oggetti volanti legati ai sistemi di trasporto. Basta pensare ai taxi volanti progettati da Uber, o alla start up Kitty Hawk, che sta creando un aereo monoposto alimentato a batteria.

Fonte: siviaggia.it
Fonte IGM: akka-technologies.com
Può interessarti anche: Un mini cervello umano in un robot